Anteprima 2022. Questa nuova barca (17 metri) è pura bellezza sull’acqua. Si chiama VanDutch 56

VanDutch 56
VanDutch 56

Quando si ha di fronte un VanDutch non ci sono mai dubbi. Il Cantiere del Pardo, proprietario del brand fondato in Olanda, lancia un nuovo modello: il VanDutch 56. Questo 17 metri va a colmare il “gap” tra il 48 e il 75 piedi già in gamma. Lo stile? Semplicemente unico: VanDutch.

VanDutch 56

Le linee sono essenziali, quasi minimali, ma la barca si presenta come ricca di contenuti. A partire dalla qualità costruttiva (made in Italy) fino al comfort in coperta e sottocoperta, senza dimenticare le prestazioni. Come sempre, ogni armatore ha ampie possibilità di personalizzazione a partire dalla gamma di tessuti e colori, sia per le cuscinerie, ad esempio, che per lo scafo stesso. Vediamo com’è pensato. 

VanDutch 56 – Coperta

Il punto forte dell’imbarcazione è, chiaramente, il piano di coperta. Quest’area punta su comfort e vivibilità in maniera versatile. Gli schienali del prendisole di poppa permettono di sfruttare al meglio quest’area e sono regolabili per concedere relax anche durante le crociere più brevi. I divani a L situati in pozzetto si affacciano su di un tavolo centrale e rappresentano uno spazio ideale per colazioni, pranzi, aperitivi e cene a bordo.

VanDutch 56
VanDutch 56

La plancetta di poppa, abbassabile per facilitare l’accesso in acqua, è l’area che permette al VD 56 di avere anche una terrazza pratica e funzionale direttamente sul mare. La vita all’aria aperta è la vera vocazione di questo 17 metri che a bordo può imbarcare fino a 12 ospiti. In pozzetto sono presenti sia il banco bar che tre frigoriferi.

VanDutch 56 – Sottocoperta

Gli interni del VD 56 presentano un duplice layout:

  • Il layout “lounge” permette di vivere l’imbarcazione come un ampio open space dove a prua trova spazio un divano a U con tavolo centrale. A poppa, sulla murata di sinistra, trova spazio una cucina lineare dotata di tutte le comodità contrapposta a un divano a L.
VanDutch 56
VanDutch 56
  • Dedicata invece a chi predilige maggiore privacy, la versione “sleep” permette di avere a prua una vera e propria cabina armatoriale dotata di letto matrimoniale. Questo secondo layout ripropone nella parte più poppiera degli interni la disposizione con divano a L e cucina lineare, con la possibilità di aggiungere una seconda cabina con un letto singolo.

VanDutch 56 – Motorizzazione ed elettronica

Per creare la massima comodità anche in termini di navigazione (prestazioni e manovrabilità) sono necessari due elementi: elettronica e motori integrati. Per questo il VanDutch 56 sfrutta la tecnologia EmpireBus di Garmin Marine che permette di gestire e controllare tutti i dati riguardo l’imbarcazione tramite due display da 16 pollici. Allo stesso tempo con questi strumenti è possibile coordinare l’intera domotica della barca.  In cosa consiste la domotica su una barca? A partire dalla programmazione dell’accensione delle luci, dell’impianto audio e del condizionatore.

VanDutch 56
VanDutch 56

Il VanDutch 56 sarà anche il primo modello ad introdurre la motorizzazione Volvo Penta IPS, con conseguente riduzione di consumi e facilità d’uso grazie a tutte le caratteristiche di questa soluzione. Il VD 56 prevede nella sua configurazione standard due IPS da 800 oppure come optional due IPS da 950.

VanDutch 56 – Scheda tecnica

Lunghezza 16.9 m
Baglio 4.52 m
Pescaggio 1.25 m
Dislocamento 20 t
Passeggeri imbarcabili 12
Capacità serbatoio carburante 2.350 l
Capacità serbatoio acqua dolce 390 l
Motorizzazioni Standard: 2 x Volvo D11-IPS 800 – 625 HP
Optional: 2 x Volvo Penta D-11-IPS 950 – 725 HP
Contact: https://vandutch.com/

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su