Questi sono i gommoni top del 2022

LTN - LTN 30 Quantum
LTN 30 Quantum

I gommoni, o rib, che dir si voglia, popolano ormai in abbondanza le acque dei nostri mari, e a ben vedere. Agili, semplici nell’utilizzo e spesso particolarmente comodi e performanti, si rivelano mezzi ideali per le uscite giornaliere e non solo. Dai modelli più piccoli ai maxi-rib, abbiamo stilato per voi una rassegna di alcuni dei gommoni al top dal nostro Dossier gommoni 2022, uscito su Barche a Motore N.25, siano questi day-cruiser, cabinati, o veri e propri maxi-rib.


Potrebbe interessarti:

 


I gommoni top del 2022

Lomac Granturismo [7.0 – 14.0 m]

Trovare il gommone giusto, quello che faccia contenta tutta la famiglia, non è semplice. Per prima cosa, deve essere sicuro, soprattutto quando ci sono i più piccoli a bordo. Poi deve unire la comodità delle aree di bordo con uno scafo prestante e manovrabile e, perché no, avere anche una linea esterna capace di conquistare l’occhio. Lomac, costruttore milanese di gommoni, ha una gamma che è pensata appositamente per tutto questo: si chiama GranTurismo ed è quel giusto mix tra crociera e prestazioni, declinato su varie misure. Caratteristiche, queste, che sul mercato rendono questi battelli adatti sia come tender di lusso che semplicemente come maxi-rib. Partendo dall’alto, a dominare la scena è l’ammiraglia, il GranTurismo 14.0, tra i modelli in assoluto più esclusivi del brand.

La gamma a oggi è composta da cinque gommoni dai 7.0 fino a a circa 14 metri, compreso l’ultimo modello, il GranTurismo 7.0, modello capace di declinare su dimensioni ridotte tutti gli elementi che hanno reso famosi i Lomac GranTurismo nel mondo. Partiamo dal design e dalle linee d’acqua, che portano la firma di Federico Fiorentino capace di declinare la sua esperienza in gommoni che uniscono l’esclusività della nautica di fascia alta con le prestazioni delle barche da corsa. In dieci anni di collaborazione con il cantiere lombardo, Federico Fiorentino ha sviluppato un gran numero di gommoni per il cantiere. Con i GranTurismo il progetto si è concentrato sulla creazione di rib che offrissero all’armatore la possibilità di portare avanti una personalizzazione pressoché totale, a partire dal colore dei tubolari e delle cuscinerie, fino al colore del gelcoat di carena e coperta. In questo modo ognuno di questi Lomac esce dal cantiere seguendo esattamente il gusto e le esigenze del suo armatore, creando battelli unici ogni volta. Entrando in aspetti più tecnici, la linea GranTurismo nasce da diversi anni di studio dedicato che ha portato all’elaborazione di carene ottimizzate con studi CFD specifici, laminazione per infusione di resina vinilestere sottovuoto, gelcoat neopentilico e fibre aramidiche – note per la loro resistenza – per rinforzare t-top, ponte e scafo.

  • www.lomac.it
Lomac Granturismo 14.0

Ranieri International – Cayman 23 & 26 Sport Touring [7.1 & 7.8 m]

Sul mercato non esistono solo i maxi gommoni, anzi. A dimostrazione del legame con il piccolo diporto, la Ranieri International di Soverato per il 2022 ha lanciato ben due modelli nuovi di 7.1 e 7.8 metri che aggiornano la gamma Sport Touring, declinando su queste unità tutta l’esperienza raccolta dal cantiere anche su modelli ben più grandi. Tra i due è difficile scegliere, così abbiamo deciso di inserirli entrambi in questa rassegna. Ranieri International con questi due nuovi rib aggiorna verso il basso la gamma ST, portando molte novità su due battelli da giornata puri, ideali per gite sottocosta in relax.

Partiamo dal più piccolo in assoluto, il Cayman 23.0 Sport Touring (7.1 x 2.8 m) che vede rinnovate linee d’acqua e promette prestazioni e controllo totale con una potenza fino a 250 cavalli, per 800 kg di peso a secco. Sul piano di coperta, il restyling porta in dote un prendisole di prua con sotto un gavone in controstampa, una seduta a due posti (sfruttabile sia da seduti, sia in piedi) con di fronte una console aggiornata, più protettiva, e una poppa dotata di tavolo a ribalta dove ci può sedere per aperitivi sul mare. È importante notare che a prua della consolle è posizionata una cabina spogliatoio, che su richiesta può avere un wc marino elettrico. Passando invece al fratello maggiore, il Cayman 26.0 Sport Touring, vediamo come la stessa filosofia sia stata declinata su un gommone largo uguale, ma più lungo di 70 centimetri, con un peso a secco di 1.250 kg e 300 cavalli come massima potenza. In particolare sul 26.0 emerge la maggior vivibilità della zona di poppa, dove la seduta della plancia può anche essere posizionata per dare vita a un’area conviviale vera e propria, dotata di un tavolo o un piano prendisole supplementare.

  • www.ranieri-international.com

    Ranieri International Cayman 26 Sport Touring

Zar Formenti  Zar 85 SL [8.5 m]

Inconfondibili, conosciuti in tutto il mondo e raramente passano inosservati: stiamo parlando dei gommoni Zar Formenti e dello ZAR 85 SL. Non è l’ultima novità del cantiere, ma è tra i più iconici della gamma Sport Luxury, famiglia di rib che punta su carene altamente prestazionali unite a un piano di coperta capace di esaltare lusso e personalizzazioni, tutto questo in poco più di 8 metri. Gli Zar, come l’85 SL, vengono realizzati internamente del cantiere che si occupa anche della progettazione dello scafo. In questo caso il piano di coperta è stato studiato dal designer spagnolo Carlos Vidal, ma ognuno di questi esemplari esce unico nel suo genere, perché l’armatore viene assecondato in tutti i suoi desideri di personalizzazione.

Si parte da un pozzetto ampio con divano a C, tavolo centrale rimovibile e mobile con cucina e lavello subito di fronte. Questo permette di trascorrere un’intera giornata a bordo con la possibilità di preparare da mangiare anche in modo più “organizzato” rispetto al classico aperitivo al tramonto. Quando si trascorrono tante ore sotto il sole, diventa essenziale anche avere un riparo. Per questo sotto la seduta del pozzetto, nella zona più a poppa, è stivato un tendalino per coprire tutta questa zona. Per arrivare a prua c’è un grande passaggio sulla sinistra, più largo grazie alla posizione asimmetrica della console. Qui troviamo una seconda area conviviale, con un’impostazione che prevede un divano a C piuttosto largo, che può diventare un prendisole unico. La sicurezza è un elemento centrale su questo gommone, come dimostrano i tientibene e le alte murate, studiati, però, in modo tale da non intaccare la linea sportiva. Vedendo lo Zar 85 SL da fuori non sembrerebbe, ma sotto la prua è presente anche una cabina matrimoniale con un bagno opzionale. La motorizzazione massima di 500 cavalli permette a questo rib di raggiungere velocità assolutamente degne di nota. È interessante notare come sia alle velocità di crociera più alte, superiori ai 25 nodi, che lo scafo riesce a esprimere al meglio le sue qualità.

  • www.zar-formenti.net
Zar Formenti – Zar 85 SL
Zar Formenti – Zar 85 SL

Nuova Jolly NJ 850 XL [8.7 m]

L’ultimo arrivato in casa Nuova Jolly è il NJ 850 XL, lungo 8.73 metri e con un baglio 3.35 metri, ora nuova ammiraglia della famiglia NJ XL. Ideale sia come gommone per uscite giornaliere, sia per chi è appassionato di camping nautico, ha dalla sua tre grandi spazi di stivaggio, a cui se ne aggiunge uno a pavimento che può ospitare all’occorrenza i serbatoi per le acque chiare e quelle nere, e un eventuale gavone mobile centrale. Le grandi superfici a disposizione sono versatili, per far sì che ogni spazio possa essere sfruttato in base al momento, a partire dalla zona di poppa che da area prendisole diventa zona pranzo. Le due sedute della plancia di comando sono fisse, ma nascondono sotto un piccolo wet-bar dotato di lavandino e angolo cottura. A prua di questa sezione, invece, è stato ricavato un frigorifero.

La plancia di comando sulla console centrale è spaziosa e può accogliere tutto ciò che serve a chi vuole navigare. Nella parte anteriore è stata ricavata una cabina con WC chimico, utilizzabile anche come gavone. La zona relax vera e propria di questo rib rimane comunque la prua, dove è stato pensato un prendisole (che diventa anche tavolo con divano a C) a tutta larghezza con sotto lo spazio per lo stivaggio. Nonostante la larghezza tutt’altro che banale, questo Nuova Jolly conserva la sua linea sportiva e può essere motorizzato con un singolo fuoribordo da 450 cavalli oppure da due fuoribordo fino a 225 HP. A seconda delle necessità, questo rib può installare T-top o un roll-bar in vetroresina oppure acciaio inox.

  • www.nuovajollymarine.com

Nuova Jolly NJ850 XL
Nuova Jolly NJ850 XL

 


 LTN 30 Quantum [9.53 m]

Parlando di gommoni di alta qualità, c’è un’azienda italiana che ha fatto dell’alluminio il suo tratto distintivo. Tutto inizia con un’intuizione di Ezio Agazzi e Giulio Sottocornola che nel 1995 danno vita alla LTN, collaborando alla creazione di gommoni per vari marchi di rilievo fino al 2014, quando LTN lancia il suo primo 18 piedi. Nel tempo sono arrivati nuovi modelli, tra cui il 30 Quantum che declina il gusto estetico della gamma su un natante di 9.30 metri. L’impronta da gommone sportivo emerge subito a un primo sguardo già dalle linee squadrate di console e T-top che permettono a questo rib di distinguersi sul mercato con dei tratti particolari, ma di bell’effetto.

La motorizzazione massima di 800 cavalli viene combinata con una carena molto affilata con uno step a centro barca e un deadrise medio di 29°. L’alluminio marino 5083, materiale di costruzione, risulta particolarmente leggero (il peso dichiarato è di appena 1.500 kg) e in grado di esaltare le qualità velocistiche di questo scafo che è capace di superare i 50 nodi di velocità massima. I tubolari sono in hypalon-neoprene ORCA e si presentano rastremati verso prua. Nonostante dimensioni e profilo aggressivo, il comfort è comunque centrale. Il prendisole di prua sfrutta tutta la larghezza a disposizione, così da rendere questa la zona prediletta per il relax a bordo, potendo ospitare anche più persone contemporaneamente. A poppa la parola chiave è invece modularità, con un pozzetto versatile che si trasforma in prendisole o in tavolo a seconda di quelle che sono le esigenze del momento. In particolare gli schienali di questa sezione possono essere estratti e riposti per ottenere un open space anche di poppa. Quello che sorprende, o meglio, che non ci si aspetta su questo natante sono i due posti letto sottocoperta in una cabina che arriva ad avere un’altezza massima di 175 centimetri, dotata di wc chimico oppure elettrico.

LTN - LTN 30 Quantum
LTN – LTN 30 Quantum

 

Ribco Venom 34 [9.98 m]

La passione per la velocità è alla base di ogni modello Ribco, cantiere nato nel 1995. Prendete uno scafo offshore e mettete una coperta da med-boat, cioè da barca mediterranea, e avrete uno di questi super gommoni. Questa, però, è solo la punta dell’iceberg di un progetto ben più strutturato e profondo. In poco meno di 30 anni Ribco ha prodotto oltre 500 gommoni che solcano i mari di tutto il mondo. Tra i più nuovi, il Venom 34, dotato di carena a due step disegnata da Lorne Campbell e capace di sviluppare più di 65 nodi di massima con due fuoribordo Mercury V8 da 350 cavalli e anche di avere consumi contenuti. Così configurato a 4500 giri tocca infatti ben 47 nodi con un consumo orario complessivo di 98 litri, relativamente basso per il segmento. Inoltre, c’è il discorso della tenuta al mare, punto di forza di Ribco, il cui motto è che “tutti i gommoni possono andare forte, ma solo pochissimi possono farlo in ogni condizione” .

I Ribco puntano infatti a essere tra quei pochissimi, forti di uno scafo a V profonda sviluppato appunto con Campbell.Il Venom 34, 9.98 metri di lunghezza, è il più piccolo della gamma Venom ed è pensato con una zona relax a poppa con prendisole. A centro barca, sotto un T-Top al 100% in fibra di carbonio è presente la plancia di comando con, di serie, due sedili ammortizzati e una panca a tre posti con wet-bar.Come elementi standard troviamo poi una cabina con tenda sotto il prendisole di prua, un WC con lavandino dentro la console e un impianto doccia di bordo con acqua dolce e salata. Tutto è studiato nei minimi particolari, dalla posizione di guida alle rifiniture delle tappezzerie, per creare il mix perfetto tra un gommone “estremo” in termini di prestazioni e qualità con standard da tender di lusso.

Ribco Venom 34 - Navigazione
Ribco – Venom 34

 

Scanner Envy 1200 Fuoribordo [12 m]

Dopo la versione entrobordo, lo Scanner Envy 1200 trova la sua consacrazione definitiva nella nuova versione, la fuoribordo, spinta da tre Mercury 450R capaci di generare velocità molto interessanti. Inoltre, come sempre, il cantiere piemontese propone soluzioni progettate e realizzate internamente in Italia, fedele a un’idea di “made in Italy” pura. E questo non riguarda solamente la qualità del prodotto, ma anche le possibilità di personalizzazione che Scanner mette a disposizione (materiali, colori, propulsione). Per esempio, tutto il piano di calpestio può essere rivestito con teak naturale o teak sintetico su un tipico layout walkaround dominato al centro da un wet-bar con fornello, lavello e frigo da una parte e seduta della plancia di comando dall’altra.

Rispetto alla versione entrobordo, è ridotto lo spazio all’estrema poppa ma, grazie a due plancette laterali ai motori, è comunque possibile un facile accesso all’acqua. Il punto focale di questo modello è la vivibilità della coperta e per questo il prendisole è dotato di schienale transabile che arricchisce il pozzetto e permette di ospitare fino a 8 persone durante i pasti.A prua è presente un secondo prendisole aperto sul mare rispetto al pozzetto, che si presenta più protetto e avvolgente, coperto anche da un hard-Top o da un T-Top.Infine, oltre a uno scafo a V profonda che tiene bene il mare e permette di inseguire la performance in sicurezza, gli interni fanno di questo gommone un ottimo weekend cruiser, grazie ad un sottocoperta dove troviamo un elegante disimpegno con divano, un bagno con box doccia separato e un letto king size a prua.

Scanner Envy 1200 fuoribordo
Scanner Envy 1200 fuoribordo

 

Marlin 40 [12.05]

Potenza, stabilità, controllo e comodità trovano la loro sintesi in un 40 piedi da 900 cavalli fuoribordo capace di arrivare a 55 nodi, ma anche di mantenersi a velocità di crociera (27 nodi) sotto i 90 litri per ora complessivi: il Marlin 40. La linea esterna rende immediatamente riconoscibile questo gommone del cantiere di Luisago, che nell’allestimento di serie include già il rivestimento totale in teak massello da 8 mm e la cuscineria completa in cellula chiusa e rivestimento Silvertex. Pur nascendo con una coperta da barca da giornata, questo rib è dotato sia di uno scafo al top (con due step), sia di spazi sottocoperta importanti.La cabina centrale prevede un letto matrimoniale king size, due sedute con schienale e un mobile armadio. Tra le dotazioni di serie c’è un bagno separato molto spazioso, dotato di doccia e mobiletto con lavabo e piano in Corian. In questo modo è possibile sia vivere il Marlin 40 come day boat, sia come weekender.

La parola chiave è comodità, sia quando si naviga anche su un mare formato, sia quando si è all’ancora. L’area poppiera di questo maxi rib è studiata in un modo interessante: di fatto su di un unico livello c’è una grande piattaforma con spazio anche sui due lati. Questo fa sì che, nonostante la presenza dei tre fuoribordo, ci sia la possibilità di godere a pieno di un’area di circa cinque metri quadri per l’accesso diretto al mare con tutta l’area posteriore del battello concepita su un unico livello, con vantaggi in termini di libertà di movimento e sicurezza. Allo stesso tempo il tubolare, confezionato con tessuto da 1600 dtex, crea murate avvolgenti e quindi adatte anche quando ci sono bambini a bordo. Il prendisole modulare si trasforma in zona pranzo, permettendo di gestire il pozzetto in base alle esigenze, il tutto servito da un wet-bar con tagliere, frigorifero da 90 litri, lavandino e un mobiletto, protetto da un tetto basato su una sovrastruttura in acciaio inox. Una seconda area prendisole con un divanetto di fronte è posizionata a prua. La plancia di comando dispone, invece, di due sedute singole, ma particolarmente confortevoli e ben protette.

Marlin 40'
Marlin 40′

Joker Clubman 44 [13.5 m]

Conoscere la propria storia è fondamentale per evolversi nel modo corretto. Lo sanno bene da Joker, che dopo il Clubman 22 Plus, nato dal mitico Clubman 22, presenta una vera novità, il Clubman 44, al debutto quest’anno, il primo Joker che mette… le ali. Questo nuovo rib proietta definitivamente il marchio di Cologno Monzese nel segmento dei maxi perché, con i suoi 13.5 metri, sarà la nuova ammiraglia. L’unione tra una vivibilità eccezionale sopra e sotto coperta fa sì che questa sia l’imbarcazione giusta sia per la giornata sul mare, che per le brevi crociere. Ma c’è di più: dai colori dei tubolari, dei cuscini e persino delle cuciture, il piano calpestio e i colori della coperte e carena, la scelta è tutta vostra!

Insomma, il nuovo Clubman 44 sarà un modello davvero personalizzabile al massimo. A bordo si può apprezzare senza dubbio la larghezza dei camminamenti in ogni punto grazie a un baglio di 4.55 metri che diventa 5.60 in corrispondenza delle terrazze (o ali) laterali quando vengono aperte. Prima abbiamo anticipato che questo Joker è anche “cruiser”. Le due cabine separate permettono di soggiornare anche per più tempo a bordo: l’armatoriale è posizionata a prua e offre volumi di tutto rispetto sia in lungo che in alto con un letto king size (2 m), armadi e cassettiera, angolo beauty e tv. A poppa è invece presente la cabina ospiti che può accogliere due bambini in due letti separati o può diventare matrimoniale in caso di esigenza. Completa gli interni un bagno con box doccia separato e soffione a soffitto.

  •  jokerboat.it

Joker Clubman

Pirelli 50 Tecnorib [15.2 m]

Sviluppato da Tecnorib, licenziatario del marchio Pirelli, il nuovo Pirelli 50 è l’ultimo gommone walkaround del brand, e vi si concentrano tutti i punti di forza dell’esperienza accumulata: abitabilità sul piano di coperta e prestazioni invidiabili, con ulteriore attenzione alla crociera a medio raggio. A mescolare abilmente una carena sportiva a due step con interni vivibili e di lusso è stato il Mannerfelt Design Team, con cui ormai Tecnorib porta avanti da tempo una collaborazione proficua. A livello di profilo, Ted Mannerfelt, oggi a capo dello studio Mannerfelt, si è occupato delle linee con un obiettivo: fare un gommone “che sembrasse veloce anche da fermo”. Come? Con linee tese dei tubolari e tagli netti della tuga, ammorbiditi dall’hard-top con un profilo sinuoso.

Spinto da due Mercury Verado V12 da 600 cavalli, il nuovo Pirelli 50 è capace di toccare i 50 nodi di velocità, merito sì dei motori, ma anche dello scafo, perché la bruta potenza ovviamente non basta, e la carena disegnata da Ocke Mannerfelt gioca così un ruolo fondamentale. In coperta, invece, è presente un prendisole provvisto di schienale a pantografo, una dinette con tavolino, allungabile su entrambi i lati. Il wet bar dispone di lavandino, piano cottura con due fuochi a induzione, tre frigoriferi e macchina del ghiaccio. La plancia di comando è provvista di tre posti, con elementi ribaltabili e situata in posizione sopraelevata. A prua si trova un secondo prendisole e di fronte un divano nel triangolo prodiero. A concludere il suo spirito anche cruiser, sottocoperta si trovano due cabine doppie, matrimoniale a prua e una a letti doppi nella zona di poppa. Sempre sottocoperta, troviamo una zona bagno dal design ricercato, completa di wc, lavandino e un’elegante doccia a incasso.

PIRELLI 50 Tecnorib
PIRELLI 50 Tecnorib

NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “Questi sono i gommoni top del 2022”

    1. Buongiorno Tommaso,

      È una selezione di modelli e non un annuario, per cui sicuramente ci sono battelli altrettanto validi che sono stati esclusi. La ringraziamo comunque della segnalazione!

      Buona giornata,

      La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su