Covid, addio al maestro d’ascia Cataldo Aprea

La nautica italiana e internazionale piange la scomparsa di Cataldo Aprea, mancato a causa del Covid-19 alcuni giorni fa. Cataldo Aprea, 71 anni e maestro d’ascia, faceva parte della storica azienda Fratelli Aprea che contribuito a rendere famoso il gozzo sorrentino in tutto il mondo.

Addio al maestro d’ascia Cataldo Aprea

“Oggi è un giorno triste per noi. Ci lascia uno dei nostri Fratelli, uno dei pilastri della nostra azienda. Cataldo era un uomo buono, silenzioso, un lavoratore instancabile, sempre pronto ad aiutarci nei momenti di difficoltà. Molti di noi hanno appreso da lui, la sua arte senza età. Il suo compito era quello di iniziare la lavorazione di una barca, proprio come ha fatto con la nostra azienda, iniziarla e porre il suo bene davanti a tutto. In cantiere ci mancherà, le sue mani saranno insostituibili, ma lui ci accompagnerà ogni giorno. Il nostro dolore si stringe alla sua famiglia, sua moglie e i suoi figli. La nostra promessa è che non saranno mai lasciati soli.”

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

In evidenza

Può interessarti anche

IMPA CD 635

Ecco la barca tutta stampata in 3D (usando bottiglie di plastica usate)

Dall’estremo nord dei Paesi Bassi, nella Frisia (Friesland), IMPACD Boats porta il concetto di sostenibilità e upcycling verso livelli quasi inediti, costruendo barche oltre il 70% più sostenibili rispetto a qualsiasi altro prodotto convenzionale presente sul mercato. Nello specifico, l’IMPA

Torna su