Il nuovo Barche a Motore (N.24) è ora disponibile in edicola e digitale

barche a motore n24
Barche a Motore N.24

È arrivato il nuovo Barche a Motore (N.24), ora disponibile sia in edicola che in digitale. Non è un numero qualsiasi, ma il primo numero che vede profondo restyling grafico che ha voluto rendere la rivista cartacea e digitale ancora più piacevole da sfogliare e impattante in termini di immagini. Il tutto senza dimenticare la cura e la qualità con cui i servizi vengono realizzati.


Abbonati ora a Barche a Motore per un anno. Oggi ti costa solo 29,99 €!Clicca qui


“Quello che vi apprestate a leggere – spiega il direttore Matteo Zaccagnino nell’editoriale –  è un Barche a Motore rinnovato nella grafica e nello stile. Non una rivoluzione ma un’evoluzione che si pone come obiettivo la volontà di adottare un linguaggio visivo al passo con i tempi che viviamo. Un progetto nuovo nella forma ma non nella funzione legittimata dalle competenze e dalla professionalità di una casa editrice che opera in questo settore da 47 anni.”

In questa nuova veste, la rivista affronta il tema della “transizione elettrica” sull’acqua, offrendo una panoramica sullo stato dell’arte e sui principali modelli oggi disponibili sul mercato. Un altro argomento caldo di Barche a Motore N.24 riguarda la barca “facile da usare” e quindi accessibile. Le scelte progettuali puntano in gran parte in questa direzione. Ad essere protagonista è l’elettronica come ci ha raccontato il presidente e CEO di Navico (gruppo che comprende Simrad, Lowrance, C-Map e B&G) in un’intervista.

Barche a Motore N.24 è in edicola e digitale

Dopo questa introduzione generale vediamo alcuni dei principali servizi di Barche a Motore N.24 (leggi qui) in anteprima.


Come fa la nautica a diventare accessibile a tutti? Semplificandosi. Una barca facile da gestire è una che tutti (anche i neofiti) potenzialmente potrebbero utilizzare. Il grande impulso che sta avendo ora il mercato ha visto affacciarsi al mercato del diporto una grande quantità di nuovi armatori, anche senza esperienza. Come rendere un’unità più facile da gestire? Con l’elettronica. Abbiamo intervistato Knut Frostad, CEO di Navico, che ci ha spiegato il suo punto di vista sulla barca di domani. Da pagina 64


Nel mondo dell’auto l’elettrica è sempre più protagonista. E nella nautica? I discorsi sono molto diversi poiché il motivo che ci muove all’utilizzo dell’una e dell’altra è radicalmente differente. L’auto è una necessità mentre la barca è in molti casi un mezzo di piacere. Questo, però, non esclude che i cantiere e i costruttori di propulsori siano indifferenti all’ondata “green” che ha sta attraversando la nostra quotidianità. L’obiettivo non è essere elettrici, ma ridurre al massimo le emissioni (possibilmente a zero). Vediamo come questo si sta declinando nel mondo della nautica e quali sono i modelli più interessanti disponibili sul mercato.  Da pagina 72

 

 


Un nuovo modo di vivere e abitare la barca. Il BG72 reinventa (in 22 metri) la vivibilità di bordo senza dimenticare l’importanza della qualità marine che un’unità di questo tipo deve avere. L’ammiraglia di Bluegame è fuori dagli schemi, ma stabilisce un nuovo modo di concepire un’imbarcazione. Da pagina 86. 

 

 


Beneteau non si ferma e amplia la gamma Antares con il nuovo Beneteau Antares 8. Una barca compatta e sportiva per le brevi crociere in famiglia oppure con gli amici. Un 8 metri versatile anche a seconda di quelle che sono le esigenze dell’armatore. Questo perché l’imbarcazione è pensata per chi ama stare a contatto con l’acqua, ma non tutti i diportisti sono uguali. È per questo che è disponibile in due differenti versioni: una Cruising che punta con forza sul comfort di bordo e sulla convivialità. Dall’altra troviamo una versione fishing che è di fatto un concentrato di tutto quello che serve ad un appasionato di pesca. Leggi la prova da pagina 104.


Abbonati ora a Barche a Motore per un anno. Oggi ti costa solo 29,99 €!Clicca qui


Con oltre 500 unità vendute in appena 5 anni, Pardo Yachts è uno dei brand più di successo degli ultimi anni. La sua storia, però, non inizia cinque anni fa, ma ha radici ben più profonde. Dietro c’è una visione strategica e di prodotto che ha permesso di proiettare il marchio sul mercato raccogliendo un successo internazionale. Da pagina 110


Il 2022 rappresenta il 100esimo anniversario dalla nascita del cantiere Patrone, una delle realtà più longeve in Italia. La peculiarità? Essere rimasti fedeli da un secolo alla stessa tipologia di imbarcazione: il gozzo ligure. In questo articolo vediamo come si è declinata nel tempo questa barca e dove andrà nel futuro a partire proprio dal modello che il cantiere ha realizzato per celebrare questo centenario: il P100 di cui su Barche a Motore N.24 ospitiamo le immagini in anteprima. Da pagina 118.

 


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO, SOSTIENI IL GIORNALISMO DI QUALITA’

I giornalisti di Barche a Motore, insieme con Giornale della VELA Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro abbonati alla rivista. L’abbonamento annuale costa 29,99 €!

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su