Quanto spendono per la barca e quanto la usano gli italiani

Oltre il 70% dei diportisti italiani va in barca una media tra 30 e 60 giorni all’anno sia che possieda una barca a motore, sia a vela. Lo dice una ricerca di Assonautica effettuata tra armatori (45% circa) e tra tutte le altre tipologie di diportisti, effettuata nei principali porti turistici italiani e attraverso il forum “amici della vela”. Le differenze nascono quando si chiede quante miglia si percorrono in un anno. Oltre il 78% naviga in un anno con una barca a motore tra 100 e 200 miglia mentre i velisti la usano molto di più, il 61% fa da 200 a oltre 300 miglia.

Articoli collegati:

QUANTO SPENDONO PER LA BARCA GLI ITALIANI

  • Posto barca: la spesa più rilevante per l’uso della barca è quella del posto barca annuale. I “motoristi” spendono in media 4.160 euro mentre i velisti sono più parsimoniosi, si fermano a 2.980 euro.
  • Carburante: Ovviamente anche per il carburante sono rilevanti le differenze della spesa annua, 4.535 euro è la spesa media dell’italiano che usa la barca a motore, i velisti si fermano a 1.340 euro.
  • Rimessaggio: Per quanto riguarda le spese di rimessaggio, antivegetativa, manutenzione, accessori e attrezzature le due categorie di diportisti la situazione si inverte. All’anno i motoristi si fermano a 1.415 euro, mentre i velisti spendono in media 2.270 euro.

Totale:

  • una barca vela spende in media 6.590 euro
  • una barca a motore spende in media 10.110 euro

LA SPESA PER LA CROCIERA ESTIVA

La ricerca ha fatto in costi in tasca anche agli italiani riguardo alla crociera estiva. Più o meno il costo totale tra le due categorie di chi va in vacanza in estate si equivale: chi naviga con la barca a motore spende in media 3.240 euro chi ci va a vela, 3.415 euro. Ma è la ripartizione della spesa che è diversa.

Chi va a motore spende di meno per gli ormeggi nei porti, 615 euro contro 730 euro dei velisti. Questo perché spesso il velista fa crociere più lunghe rispetto al motorista. A conforto di questo dato chi va a vela spende anche di più in cambusa, 1.075 euro, mentre chi va a motore ne spende 715 euro. Ovviamente la spesa media per il carburante di una barca a motore è superiore, 1.150 euro contro i 900 della vela. Al ristorante e per lo shopping il costo durante la crociera si equivale: il motorista spende circa 760 euro mentre il velista ne spende 710 euro.

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “Quanto spendono per la barca e quanto la usano gli italiani”

  1. Sono molto ma molto perplesso sulla spesa carburante, come si può affermare una differenza di SOLI 250 € tra un vela ed un motore? io parlerei di un buon 60%/70% di differenza

  2. ho cercato su Assonautica Italiana per controllare i dati e vedere se ce ne sono altri e sul sito specifico non c’è nulla al riguardo.
    Da dove avete estrapolato questi dati?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

In evidenza

Può interessarti anche

Galeon 440 Fly al boot di Düsseldorf 2023

Galeon presenta al boot di Düsseldorf il nuovo 440 Fly

Galeon Yachts, cantiere polacco, oggi tra i più importanti costruttori al mondo, con oltre 1400 dipendenti e uno stabilimento di 36 000 metri quadri, ha presentato al boot Düsseldorf il suo nuovo 440 Fly. Fondato nel 1982, Galeon consolida con

Torna su