All’asta il motoscafo del principe Filippo

Albatross MkIII Super Sports Runabout
Albatross MkIII Super Sports Runabout

Il motoscafo che fu del principe Filippo, un Albatross MkIII Super Sports Runabout del 1956, è pronto per andare all’asta in aprile tramite Bonhams. Il primo proprietario è stato appunto il defunto principe Filippo, Duca di Edimburgo e compagno di una vita della regina Elisabetta II.

All’asta il motoscafo del principe Filippo

Il principe Filippo è stato un uomo con moltissime passioni, anche sportive. Tra queste c’è stato anche un Albatross MkIII Super Sports Runabout del 1956. Questo Albatross Super Sports Runabout è uno dei 607 del suo tipo che vennero realizzati tra il 1956 e il 1959.

Negli anni d’oro del Royal Yacht Britannia, l’Albatross è stato trasportato a bordo spesso. L’Albatross è stato trasportato sul Royal Yacht Britannia nel suo periodo d’oro e nel 1967 è stato spostato al castello di Balmoral dove si dice che sia stato guidato dalla defunta principessa Diana. Nel 1957 venne spesso fotografato a Cowes con il principe Carlo di otto anni seduto sul sedile del passeggero, stessa immagine che poi fu usata 64 anni dopo nel biglietto di ringraziamento emesso dal principe in risposta ai messaggi di simpatia ricevuti dopo la morte di suo padre nel 2021.

Nel 1957 a Cowes con il principe Carlo di otto anni seduto sul sedile del passeggero
Nel 1957 a Cowes con il principe Carlo di otto anni seduto sul sedile del passeggero

L’Albatross è rimasto inutilizzato dal 1987 ed ora è all’asta. L’imbarcazione viene descritta in buone condizioni non restaurata, con ancora il suo motore originale Ford 100E. In archivio, poi ci sono copie della corrispondenza legata alla barca, sia da Albatross Marine che da Buckingham Palace. Insomma, un pezzo davvero unico per i collezionisti.

Clicca qui per saperne di più

L’annuncio dice che la barca sportiva è stata portata a bordo del Royal Yacht Britannia ed è in condizioni originali e non restaurato con un prezzo guida di tra £ 20.000 e £ 40.000.

A proposito di Albatross Marine Ltd

L’azienda è stata fondata nel 1949 da Archie Peace, un ingegnere aeronautico che aveva lavorato per la Bristol Aeroplane Company, a Great Yarmouth, Norfolk.

Qui venne raggiunto dai soci Peter Hives e Bruce Campbell. Tutti e tre gli uomini condividevano un retroterra nell’ingegneria aeronautica. Il passo successivo fu trasferire queste conoscenze alla produzione di imbarcazioni. I materiali? Le tonnellate di avanzi di forniture in lega d’alluminio che dopo la guerra erano rimaste inutilizzate. Ci volevano però dei soldi per sostenere l’investimento. Ai tre allora venne in mente di costruire tre idrovolanti per sponsorizzare l’azienda e attirare denaro.

Nel 1951 venne lanciato il primo Albatross Sports Runabout, presentato poi alla stampa nautica nel marzo di quell’anno. In meno di quattro metri di lunghezza ospitava tre persone e una versione marinizzata di un Ford 100E quattro cilindri con una velocità di punta vicino alle 34 miglia per ora.

Introdotto nel maggio 1956, il modello successivo MkIII mantenne lo scafo in alluminio rivettato e senza gradini della MkII con solo piccole modifiche, ma fu dotato di una versione migliorata e più potente dell’onnipresente motore Ford a valvole laterali.

Questo genere di imbarcazioni erano in grado di attirare una clientela distinta. Brigitte Bardot venne fotografata in un Albatross a Saint Tropez, mentre l’armatore greco Aristotele Onassis possedeva un Albatross. Addirittura il principe Ranieri di Monaco ne possedette sei in un periodo. Per gli amanti della storia della nautica, i motoscafi Albatross gareggiarono con successo nella Sei Ore di Parigi e vennero apprezzati dal defunto David Nations, una volta descritto da Lord Mountbatten come “il padre dello sci nautico britannico”. Vendute in tutto il mondo, queste affascinanti barchette erano adorate da reali, celebrità e appassionati di barche. Ne sono state prodotte circa 1.300 di vari tipi.

 


NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su